Il diritto amministrativo regola i rapporti che intercorrono tra il cittadino e la pubblica amministrazione, oppure tra le pubbliche amministrazioni tra di loro.

A fronte del “potere” dell’Ente Pubblico, che può essere inteso, tecnicamente, come la capacità dell’amministrazione di adottare una decisione vincolante per il soggetto privato senza che occorra il suo consenso, quest’ultimo gode di una posizione di “interesse legittimo”, ossia di un interesse a che l’azione amministrativa si svolga nel rispetto delle norme dell’ordinamento.

Ciò significa che egli potrà, in un certo numero di casi, chiedere l’annullamento del provvedimento amministrativo, qualora naturalmente esso sia illegittimo, ed ottenere così dal Giudice Amministrativo il risultato al quale egli ambisce. In altri casi il privato potrà avanzare una richiesta di risarcimento dei danni (azione di condanna), mentre in altri casi ancora egli potrà chiedere “l’accertamento” di una data situazione di fatto o di diritto (azione di accertamento).

Si parla di diritto amministrativo ogniqualvolta, ad esempio, un concorso o un esame pubblico non sono svolti nel rispetto della legge, oppure quando il Comune o il Ministero nega il rilascio di una determinata autorizzazione o di una licenza per la quale è stata presentata una domanda. Ma rientrano in questo settore del diritto anche le controversie, sempre più frequenti, che attengono al diritto ambientale, come ad esempio il rilascio di un provvedimento di V.I.A. (valutazione di impatto ambientale) o A.U.A. (autorizzazione unica ambientale).

Rientrano ancora nel diritto amministrativo le controversie in materia di appalti pubblici. In tale ambito, ad esempio, è piuttosto frequente l’assistenza del legale nei casi di illegittima esclusione di un’impresa da una gara di appalto o, ancora, nei casi di illegittima aggiudicazione della gara ad un’impresa che non aveva i requisiti per vincere la commessa pubblica.
Il nostro Studio Legale assiste la propria Clientela nel contenzioso dinanzi alle autorità giurisdizionali amministrative in ogni grado di giudizio, in relazione alle controversie ricomprese nel moderno diritto amministrativo, dagli appalti pubblici al diritto ambientale, dal diritto dei concorsi pubblici al diritto urbanistico».


Ultimi articoli dal blog sul diritto amministrativo 

La stabilizzazione dei precari nell’art. 20 della legge Madia: quali diritti?

Approfondimento a cura dell’Avv. Lorenzo De Gregoriis – aggiornato al 07/01/2021 Se stai leggendo questo approfondimento probabilmente ritieni di avere i requisiti per la stabilizzazione e vuoi sapere quali strumenti di tutela hai a disposizione per far valere i tuoi diritti e conseguire l’agognato posto a tempo indeterminato, dopo anni e anni di precariato. La…

Continua a leggere

La stabilizzazione dei precari della sanità nel 2020/21 dopo il decreto Mille Proroghe: quale tutela?

Approfondimento a cura dell’Avv. Lorenzo De Gregoriis, Ph.d. – Aggiornato al 7 gennaio 2021 . Che cos’è la stabilizzazione dei precari? Con il termine “stabilizzazione dei precari” (come abbiamo già visto in un nostro precedente approfondimento) si fa riferimento a tutti quei meccanismi, previsti dall’ordinamento italiano, attraverso i quali i c.d. precari, ossia i lavoratori…

Continua a leggere

Decadenza incentivi del fotovoltaico nel 2020: cosa impugnare ed entro quando.

Se il GSE (“Gestore Servizi Energetici”) vi ha notificato un provvedimento con il quale vi comunica la DECADENZA INCENTIVI DELL’IMPIANTO FOTOVOLTAICO, di vostra proprietà, richiedendovi altresì LA RESTITUZIONE DELL’INTERO AMMONTARE degli incentivi percepiti sin dal momento dell’attivazione dell’impianto fotovoltaico, allora il nostro approfondimento sarà per voi di fondamentale importanza. A fronte dell’esperienza maturata dal nostro…

Continua a leggere